Luigi Pusceddu

Dopo un’esperienza a Londra, si trasferisce a Roma e inizia a frequentare il circuito dei piccoli teatri di Testaccio dove prende parte agli spettacoli Perché vivere è tremare e Naufraghi di una terra sospesa per la regia di Annamaria Michetti e Domani dimenticheranno regia di Angelo Sateriale. Nel 2011 è attore in Troilo e Cressida di Andrea Baracco. Nel 2012 inizia il percorso accademico nella scuola del Teatro stabile di Torino diretta da Valter Malosti. Al Festival delle Colline Torinesi partecipa allo spettacolo L’incertezza della situazione dal testo di Philipp Löhle, con la regia di Malosti, nell’ambito del progetto Fabulamundi Playwriting Europe dedicato alla drammaturgia contemporanea.

Foto Alessandro Cani